Accesso Studenti
    • 23 GEN 15
    • 0

    L’italia è uno dei paesi che è riuscito a migliorare maggiormente le prestazioni dei propri studenti nell’ultimo decennio.

    Infatti secondo uno studio del Programme for International Student Assessment i quindicenni italiani, nonostante abbiano performance in Matematica, Italiano e Scienze che sono al di sotto delle medie Ocse hanno comunque migliorato le loro prestazioni nell’ultimo decennio.

    Lo stesso si può dire di Brasile, Germania, Grecia, Messico, Tunisia e Turchia, nazioni partite da livelli diversi, che sono riuscite a migliorare più delle altre le prestazioni dei propri quindicenni.

    L’Ocse dal 2000 effettua questo studio perché convinto che lo sviluppo economico di un paese sia collegato al livello di preparazione dei propri cittadini.

    Dunque ogni tre anni l’Ocse indaga sulle competenze in Lettura, Matematica e Scienze dei quindicenni di decine di nazioni di tutti i continenti e poi ogni volta effettua un approfondimento in una singola area.

    Infine stila le classifiche internazionali e pubblica un volume utile ai ministeri dell’istruzione che possono rivedere ed assestare le politiche scolastiche.

    L’ultima indagine è quella condotta nel 2012  con focus specifico sulla Matematica e pubblicata però solo l’anno scorso. I giovani italiani rispetto alla tornata del 2003 sono riusciti a migliorarsi più dei compagni di altre nazioni.

    Infatti in Matematica, dal 2003 al 2012, il punteggio dei ragazzini nostrani è cresciuto di quasi 20 lunghezze, passando da 466 a 485 punti.

    Il miglioramento delle prestazioni nel test  non è legato alla geografia, alla cultura o alla ricchezza nazionale, poiché nella maggior parte dei casi, i paesi che mostrano un significativo miglioramento delle prestazioni sono proprio quelli che riescono a ridurre la percentuale di studenti con scarse capacità e sono Brasile, Germania, Grecia, Italia, Messico, Tunisia e Turchia.

    Il segreto per scalare le classifiche internazionali sembra proprio quello di dare maggiore attenzione agli alunni in difficoltà e portarli a livelli almeno sufficienti di apprendimento e di competenze.

    Un messaggio che arrivo chiaro e forte a tutti gli operatori della scuola e il governo italiano ossia che non è possibile migliorare le performance complessive del proprio sistema di istruzione se non si focalizzano le risorse proprio sui più deboli e sugli alunni meno attrezzati.

Come può aiutarti ISU Centro Studi

  • Vuoi prepararti per il Diploma?

    ISU ti prepara per il Diploma in sede e Online!

  • Vuoi una lista dei nostri Corsi?

    Scopri il corso adatto a te! Studia con ISU!

  • Vuoi conoscere il nostro Istituto?

    Scopri dove siamo! Vieni all' ISU Centro Studi!

  • Vuoi studiare con i nostri Docenti?

    Segui i nostri corsi in sede, preparati con ISU!

  • Vuoi studiare da casa?

    Studia da casa con ISU online

  • Vuoi rimanere aggiornato?

    Il nostro Blog ti fornira informazioni scolastiche!