Accesso Studenti
    • 08 GEN 15
    • 0

    Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini sta lavorando con i suoi tecnici alla proposta avanzata qualche settimana fa dal Partito democratico per riformare il test di ammissione alla facoltà di Medicina.

    L’idea di riformare “alla francese” l’intera procedura di accesso alle facoltà medico-scientifiche sembra per il momento sia stata accantonata, ma abbiamo comunque qualche anticipazione sul prossimo test di Ottobre 2015.

    Sono cinque i punti principali che sconvolgeranno il quizzone di accesso alla facoltà di Medicina.

    Le due idee principali sono quelle di selezionare gli studenti migliori e ridurre i costi della preparazione, sopratutto per coloro che non possono permettersi di spendere troppo.

    Il numero programmato è imposto dall’Europa e per questo non può essere cancellato.

    Il test, quindi, si svolgerà ad ottobre e sarà solo in ambito nazionale.

    Nei mesi estivi gli atenei dovranno organizzare corsi di preparazione ai test di Medicina (e Odontoiatria) con costi bassi (o addirittura gratis) rispetto a quelli proposti dalle società private, che costano sui 4mila euro, ma che possono arrivare anche a 8mila euro, per la preparazione completa.

    Negli ultimi anni molti atenei si sono attrezzati con strutture dedicate per seguire gli studenti nella preparazione ai test delle facoltà a numero chiuso.

    Un’altra cosa che potrebbe essere utile è quella di fornire in anticipo, ai ragazzi che aspirano ad entrare nella facoltà di medicina, una bibliografia di testi consigliati su cui basare la propria preparazione.

    Le domande del test verteranno su argomenti contenuti nei testi consigliati.

    Restano le domande di Fisica, Matematica, Biologia e Chimica, mentre potrebbero sparire quelle di cultura generale e logica. Ed il test dovrebbe avere anche delle domande in Inglese, come ormai avviene per molti test di ammissione in altre facoltà. L’ultima novità è quella di ridurre i quasi 6mila immatricolati “con riserva”.

    Il Pd vorrebbe che ad ottobre ogni candidato svolgesse due singoli test a distanza di due settimane e che per l’accesso si valutasse il migliore, questo per evitare le incognite legate alla prova secca.

    Per tutte le altre facoltà a numero programmato nazionale, Veterinaria, Architettura, Scienze della formazione, Biologia, Farmacia, Biotecnologie per il momento, resterà tutto come l’anno passato.

Come può aiutarti ISU Centro Studi

  • Vuoi prepararti per il Diploma?

    ISU ti prepara per il Diploma in sede e Online!

  • Vuoi una lista dei nostri Corsi?

    Scopri il corso adatto a te! Studia con ISU!

  • Vuoi conoscere il nostro Istituto?

    Scopri dove siamo! Vieni all' ISU Centro Studi!

  • Vuoi studiare con i nostri Docenti?

    Segui i nostri corsi in sede, preparati con ISU!

  • Vuoi studiare da casa?

    Studia da casa con ISU online

  • Vuoi rimanere aggiornato?

    Il nostro Blog ti fornira informazioni scolastiche!